Nel menù natalizio è d’obbligo averla in tavola, ma lei, la pizza di scarole, è uno dei più gustosi rustici della cucina tipica napoletana, da proporre a tavola in qualsiasi occasione.

Ecco la versione originale della tradizione napoletana, quella dall’impasto soffice e dal saporito ripieno di scarola, uva sultanina, pinoli, capperi, acciughe e olive nere di Gaeta!

Ingredienti per il ripieno: 1 kg di scarole, acciughe (6 filetti), 40 gr di capperi sotto sale,  1 spicchi d’aglio, sale, pepe, 40 gr di pinoli, 1 cucchiaio di uva sultanina, 6 cucchiai di olio evo, 80 gr di olive nere di Gaeta.

Ingredienti per la pasta: 20 gr di olio evo, 10 gr di lievito di birra, 10 gr di sale fino, 5 gr di zucchero semolato, 300 cl di acqua, 500 gr di farina tipo 00.

Preparazione

Per l’impasto della pizza. Sciogliete quindi meno di mezzo cubetto di lievito di birra (10 gr. circa) in una tazzina d’acqua tiepida. Su di un piano disponete la farina a cono e create al centro una fontana nella quale verserete il lievito sciolto, un cucchiaio d’olio evo e un cucchiaino di zucchero. Mescolate tutto con le mani aggiungendo poco alla volta l’acqua (tiepida, da un pentolino preriscaldata). Aggiungete poi un cucchiaino e mezzo di sale e continuate a lavorare l’impasto sino a che  non sarà completamente liscio e attacchi poco alle dita. Dategli quindi la forma di un panetto e copritelo con pellicola trasparente. Far lievitare per circa due ore. Preparazione del ripieno. Mettete l’uvetta a bagno in una scodella con dell’acqua tiepida per pochi minuti. Lavate bene la scarola buttando le foglie più esterne. Lessatela in una pentola alta, con acqua poco salata per circa 20 minuti a fiamma forte. Ultimata la cottura scolatela per bene. In una padella larga nel mentre avrete fatto soffriggere con un filo d’olio lo spicchio d’aglio e le acciughe a pezzetti. Fate rosolare a fiamma bassa finché queste ultime non saranno disfatte. Eliminato l’aglio, aggiungete nella padella la scarola, l’uva sultanina, i capperi dissalati, le olive nere (snocciolate) e i pinoli. Cuocere per una decina di minuti, assaggiate di sale e aggiungete un pizzico di pepe, ma solo se vi piace. Spegnete poi il fuoco e fate raffreddare. Dunque, dividete in due l’impasto per la pizza. Stendetene una parte sul fondo di una teglia unta con l’olio, e versateci sopra il ripieno ormai freddo e ricoprite il tutto con l’impasto restante. Infornare a 180 per 40/50 minuti. La signora pizza è così pronta per essere servita in tavola. Se la fate intiepidire prima di mangiala sarà sicuramente più appetitosa!