Tutto deve essere usato, anche il lardo del maiale e ci mancherebbe. Ed è proprio grazie a lui, questo piatto tipico della cucina del golfo, prende vita e sapore.

Il maccaroncello lardiato è un piatto povero tradizionale della cucina napoletana, dove la parte del leone la fa il lardo salato, oggi forse non a buon mercato, ma un tempo conservato sotto sale nelle cucine più povere di campagna, per sfruttare fino all’ultimo tutto quanto il maiale offriva, anche le parti di scarto.

Anche se alcuni ritengono i maccheroni lardiati un piatto adatto al periodo invernale, assicura un’alta resa del maccheroni lardiati anche d’estate 

Ingredienti per 4 persone: gr 400 maccheroni rigati, 150 gr lardo, 150 gr pomodorini del piennolo, gr 80 pecorino grattugiato, prezzemolo, pepe, olio.

Preparazione

Più difficile da scrivere che da fare. Allora, soffriggete il lardo tritato in un tegame con olio a sufficienza. Quando si sarà colorito, mettetevi i pomodorini tagliati a pezzettini. Salate. Quando il lardo sara’ rosolato aggiungere del prezzemolo tritato. Scolate la pasta al dente e riversatela nel tegame con la salsa. Mantecate per un po’ col pecorino ed una spruzzata di pepe nero e serviteli belli caldi.

Seguici su:
0