Dal 1700 ad oggi una ricetta ereditata dai Maestri Monzù, i maestri chef della cucina del Regno delle due Sicilie.

Questa ricetta è fonte del genio culinario di Mimmo Alba, chef siciliano, ma napoletano d’adozione e attuale patron della Cantina San Teodoro a Napoli, in quel di Chiaia, da poco titolato dal Gambero Rosso con ben due delle sue famose forchette E’ stato lo chef che per un giorno ha cucinato per noi ed i nostri ospiti nelle giornate dedicate agli eventi della serie Orto d’Autore.

Ingredienti per 6 persone: 2 melanzane, 2 peperoni grandi, 1 cipolla, 2 cosche di sedano, 2 carote, 100 gr di pinoli, 100 gr di uva sultanina, 50 gr di capperi, 200 di zucchero, 300 ml di aceto rosso.

Preparazione

Tagliare le verdure a piccoli cubetti, e friggerle separatamente ogni verdura. Nel frattempo avrete anche sbollentato cipolla, sedano e carote che aggiungerete alle verdure già fritte. Inserire capperi, uva sultanina, pinoli, zucchero e aceto rosso. Mescolate bene il tutto e fate raffreddare per un po’per far  agire così lo zucchero e l’aceto. Impiattare come più vi piace adornando con un aglio come corona, che poi i vostri commensali provvederanno ad eliminare se non gradiranno.